Rachele Di Bona

BLOG
BADA A COME PARLI!
Rachele Di Bona
30/05/2015

Bada a come parli, perché le parole sono "magia" e diventano la tua realtà.
Quando proferisci parola dovresti stare più attento perché il suo potere è tanto forte da influenzare la qualità della tua vita!
Quando etichetti qualcuno o te stesso appiccicando appellativi accanto al "lui è", "lei è", "io sono", fai attenzione perché da quel preciso momento in poi inizierai a trattare l'altro o te stesso in base a quella etichetta.
"Ho due figli, uno è spigliatissimo, sta bene con tutti, è un vero e proprio trascinatore, l'altro è timido...". 
Nello stesso momento in cui etichetti qualcosa o qualcuno perdi il tuo potere di influenzarlo verso il meglio, nel senso che comincerai a trattarlo in base a quella etichetta.
Facci caso, se in una azienda consideri una persona affidabile la tratterai come tale anche se ogni tanto dimostra il contrario così come se consideri un altro collega o collaboratore inaffidabile lo tratterai come tale anche se a volte dimostra il contrario.
Proprio per questo, tante volte, anche se le persone apportano grandi cambiamenti nei comportamenti o addirittura nell'identità noi continuiamo a trattarle come sempre perché oramai abbiamo appiccicato su di loro una bella etichetta e questo è uno dei più grandi limiti per la crescita nostra e degli altri.
Noi abbiamo la possibilità di diventare persone nuove, persone migliori in ogni istante eppure la difficoltà maggiore non è questa quanto fare in modo che il mondo intorno a noi ci tratti come tali, ci dia la possibilità di riscattarci, di mostrarci migliori di ieri...
...e purtroppo le prime persone con cui facciamo questo siamo noi. Apportiamo grandi cambiamenti nelle nostre vite, miglioriamo tanti aspetti ma, il più delle volte, continuiamo a vederci per come eravamo ieri, continuiamo a considerarci non in base a quello che siamo diventati ma in base all'etichetta che ci eravamo messi addosso, ecco perché quando siamo impegnati a migliorarci e magari ricadiamo in un errore tendiamo a dire o a pensare " lo sapevo io, sono sempre il solito...", ecco perché risulta più difficile del dovuto la naturale evoluzione.
Se imparassimo a viverci giorno per giorno ci daremmo la possibilità di diventare persone migliori con più leggerezza, con più gioia ed entusiasmo invece di appesantire ogni processo evolutivo e la cosa più bella è che è semplice farlo, basta FARLO !
Comincia dal potere delle parole.
Per cui, come dice Re "stai attento a ciò che abbini ad "IO SONO" perché sarà esattamente ciò che diventerai".
...ed io aggiungo:
"Elevati talmente tanto da non sentire più l'esigenza di limitare il tuo essere con nessun altro appellativo perché IO SONO è l'unica cosa che può definire chi sei veramente".
...e adesso vai e VIVITI come se fossi appena nato!!! ;-)


comments powered by Disqus